Smart city e mobilità del futuro: tante novità dall’IFA Berlino 2018

DG-IFA
14 settembre 2018 - Eventi

All’IFA 2018 di Berlino, la più importante fiera sull’automazione e la tecnologia al mondo andata in scena dal 30 agosto al 5 settembre, sono state davvero tante e nei più svariati settori le novità presentate e che presto arriveranno sul mercato. Tante altre sono solo idee e prototipi che hanno invece l’obiettivo di alzare l’asticella del progresso sfidando a volte anche le leggi della fisica.

Ma stando con i piedi per terra, e neanche tanto, basta parlare dei pattini elettrici Drift W1 di Segway: tecnicamente sono degli “e-skate”, cioè elettrici, ma a differenza di un classico skateboard sono lunghi come un normale pattino e si utilizzano a coppie: uno per ogni piede. Pesano 3,5 kg e toccano una velocità massima di 12 km/h. Saranno facili da usare? A guardare i primi video, sembrerebbe di sì…

Un’altra azienda che ha annunciato un passaggio per certi versi epocale dalla tecnologia di consumo alla mobilità è la Panasonic, che si è alleata con la Hyperloop (progetto di capsule che viaggiano ad altissima velocità in tubi depressurizzati) fondata da Elon Musk per la realizzazione della linea tra Monaco e Berlino: i passeggeri “voleranno” in appena 30 minuti per percorrere 584 chilometri…

Un’altra soluzione dell’azienda giapponese dedicata alle smart city e che in questo caso è già in fase di test, è quella dei lampioni pubblici intelligenti: oltre a illuminare fungono anche da colonna di ricarica per i veicoli elettrici, hanno telecamere per il controllo visivo del traffico, oltre a sensori per la qualità dell’aria e per il rilevamento delle condizioni meteo.

Un’altra novità assoluta per questa edizione è stato “Shift Automotive”, un simposio aperto agli addetti ai lavori per discutere sulla mobilità su scala internazionale dei prossimi anni: segno che le tecnologie applicate al settore auto, trasporti e viaggi in generale è sempre più importante. E con esso non dimentichiamo i sensori installati dietro il parabrezza in ormai tutte le auto di nuova generazione, di cui Doctor Glass garantisce la perfetta ricalibratura nel caso di sostituzione del cristallo, grazie al servizio A.D.A.S.

Infine, una delle mascotte dell’IFA 2018 è stato il cagnolino robot AIBO di Sony, che grazie all’intelligenza artificiale e al machine learning si relaziona col “padrone”, scodinzolando, strizzando gli occhi quando gli si accarezza la testa, riconosce la voce e tanto altro ancora. Sarà uno dei nostri compagni di viaggio sulle auto a guida autonoma?